Estragone (Dragoncello) - Artemisia dracunculus


Estragone (Dragoncello) - Artemisia dracunculus

Disponibile

3,00
Prezzo comprensivo di IVA, escluso spedizione


Il dragoncello o estragone  è una pianta aromatica perenne dal sapore amarognolo originaria dell'Europa Orientale e della Siberia meridionale. Appartiene alla famiglia delle Asteracee, e ha portamento cespuglioso, il fusto, eretto e ramificato, al suo massimo sviluppo può raggiungere il metro di altezza. Le foglie sono sottili, strettamente lanceolate, lucenti e di un intenso colore verde. La fioritura è estiva, i fiori minuscoli e di colore verde-giallastro, sono riuniti in corimbi. Le foglie aromatiche se schiacciate emanano un aroma piccante.

Coltivazione

Il dragoncello non ama i ristagni idrici e predilige quindi terreni leggeri, ben sciolti e leggermente sabbiosi. Va posizionato in luogo soleggiato, al riparo da gelate invernali ma non troppo arido nel periodo estivo. Non richiede particolari innaffiature se non per supplire a periodi di forte siccità.

Usi e proprietà

Per l'uso gastronomico se ne raccoglie le foglie durante i mesi più caldi. E' molto comune sia nella cucina francese che in quella toscana dove lo si utilizza per insaporire pesce, uova ed altre pietanze. È uno dei componenti principali della salsa bernese che si usa per insaporire la carne alla griglia. Viene usato anche per aromatizzare l'aceto raccogliendone le foglie e gli steli più freschi all’inizio della primavera.
Al dragoncello vengono riconosciute proprietà antisettiche e digestive. Le foglie contengono sali minerali e le vitamine A e C. Con le foglie si preparano infusi.

Cerca questa categoria: Piante Aromatiche