Salvia minima - Salvia off. minima


Salvia minima - Salvia off. minima

Disponibile

3,00
Prezzo comprensivo di IVA, escluso spedizione


La Salvia Minima è una pianta perenne originaria del bacino del Mediterraneo che forma un denso cespuglio molto ramificato, con fusto semi-legnoso, lignificato soltanto nella parte bassa. Le foglie sono ovali, allungate e opposte, di colore grigio-verde. Differisce dalla più comune salvia officinalis per la dimensione ridotta delle foglie e la compattezza della pianta.

Coltivazione

Ama essere posta a dimora in terreno ricco di materia organica, sciolto e molto ben drenato. In generale non si sviluppano bene in terreni eccessivamente acidi. Preferisce una posizione soleggiata, o parzialmente ombreggiata (almeno 5-6 ore al giorno di luce solare diretta). Può essere coltivata in contenitori di dimensioni adeguate.Le salvia minima non necessita di annaffiature troppo frequenti, ma non sopporta prolungati periodi di siccità; si consiglia quindi di annaffiare regolarmente nei periodi più caldi dell'anno.

Usi e proprietà

Le foglie della Salvia minima sono ricche di ghiandole oleifere che originano le essenze responsabili dell’inconfondibile aroma. Possono essere raccolte tutto l’anno ed utilizzate fresche. Per la conservazione si consiglia di raccogliere cimette in prefioritura e procedere rapidamente alla loro essiccazione. Oltre all’utilizzo in cucina per insaporire gli alimenti, alla salvia vengono riconosciute proprietà digestive.

Cerca anche queste categorie: Home page, Piante Aromatiche