Lavanda Abrialis (Lavandino)


Lavanda Abrialis (Lavandino)

Disponibile

3,00
Prezzo comprensivo di IVA, escluso spedizione


La Lavanda Abrialis è una pianta perenne suffrutticosa che appartiene alla famiglia delle Lamiacaceae. Ha un fusto che lignifica in basso e si divide in rami alla base, raggiunge un'altezza massima di circa 100 cm compresi i robusti steli floreali. La fioritura è estiva e i fiori, del tipico colore azzurro lavanda, sono raccolti in spighe formate da molte spighette raggruppate in palchi. Le foglie si dispongono opposte, verdi sulla pagina superiore e grigiastre su quella inferiore.

 

Coltivazione

Essendo pianta molto rustica è ben adattabile a varie condizioni climatiche. Resiste alle alte temperature delle estati più torride. Va posizionata in luoghi soleggiati e ben ventilati. Predilige suoli calcarei e ben drenati, cresce anche in terreni sassosi e aridi. Non necessita di annaffiature abbondanti, tra un irrigazione e l'altra è bene aspettare che il terreno si asciughi un po'. Al termine della fioritura la pianta deve essere potata cimandola in modo da eliminare gli steli fioriferi. La propagazione avviene per talea alla fine dell'estate. La Lavanda Abrialis non è pianta particolarmente delicata, può occasionalmente essere attaccata da funghi, occorre prestare attenzione ad evitare ristagni idrici.

Usi e Proprietà

Conosciuta fin dai tempi più antichi la Lavanda presenta proprietà antisettiche, analgesiche, battericide, vasodilatatorie, antinevralgiche, per i dolori muscolari ed è considerata un blando sedativo. È l'olio eterico più utilizzato in profumeria. In aromaterapia, viene utilizzata come antidepressivo, tranquillizzante, equilibrante del sistema nervoso, come decongestionante contro i raffreddori e l'influenza. Inoltre viene ritenuta efficace per abbassare la pressione arteriosa, per ridurre i problemi digestivi ed è miscelata con altre sostanze omeopatiche per curare il mal di schiena e il mal d'orecchie. Qualche goccia di olio essenziale, aggiunta nell'acqua del bagno, aiuta a rilassarsi. Per uso cosmetico, se utilizzata nell'ultimo risciacquo, quando si lavano i capelli, oltre che dare un profumo delizioso, aiuta a combattere i capelli grassi. I fiori di Lavanda, contrariamente a tante altre specie, conservano a lungo il loro aroma anche se secchi. È infatti consuetudine mettere dei sacchetti di tela nei cassetti per profumare la biancheria. La pianta, che era già nota agli antichi, veniva usata anche per la preparazione di talismani e portafortuna, legati a pratiche magiche ed esoteriche.

Cerca questa categoria: Piante Aromatiche